Manutenzione 17.02.2018. Per saperne di più.

Italian Election landing

 

sq-fx-italian-election-badge_it.png

Quale sarà l'esito finale? 

Scopri le opportunità sui mercati

candidates_blue_trio.png

 

Analisi degli scenari

Gli scenari dopo il turno elettorale di domenica 4 marzo possono essere diversi, secondo i sondaggi il Movimento 5 Stelle potrebbe essere il partito con più preferenze, tuttavia la coalizione di centro-destra potrebbe trarre beneficio dalla nuova legge elettorale. Riuscirà invece il PD a capovolgere la situazione?

Movimento 5 Stelle

luigi-blue-440x440.jpgM5S
Luigi di Maio

Luigi di Maio, classe 1986, è attualmente vicepresidente della Camera dei deputati. E' nel Movimento a 5 Stelle dal 2007 e a marzo 2013 è diventato il più giovane Vicepresidente della Camera nella storia della Repubblica Italiana.
 

bearish_arrow_orange_184x221.pngEURO DOWN


bullish_arrow_blue_184x221.pngSPREAD BUND-BTP UP


bullish_arrow_blue_184x221.pngVOLATILITY UP


Per saperne di più

Coalizione Centro-Sinistra

matteo-blue-440x440.jpgPD
Matteo Renzi

Il Partito Democratico ha iniziato male la campagna elettorale, registrando il consenso più basso della storia: 24% soltanto. Una partenza simile a quella del 2013, dove il Partito recuperò moltissimi voti fino ad conquistare la maggioranza. Riusciranno a ripetersi cinque anni dopo?

bullish_arrow_blue_184x221.pngEURO UP


bearish_arrow_orange_184x221.pngSPREAD BUND-BTP DOWN


stable_arrow_184x221.pngVOLATILITY STABLE


Per saperne di più

Coalizione Centro-Destra

berlusconi-blue-440x440.jpgForza Italia
Silvio Berlusconi 

salvani-blue-440x440.jpgLega
Matteo Salvini 

Probabilmente Salvini traghetterà la Lega verso il proprio miglior risultato elettorale di sempre, il partito di Berlusconi invece ha come obiettivo quello di ottenere maggiori consensi rispetto agli "amici-nemici" della Lega e traghettare la coalizione di centro-destra con gli altri partiti.
 

bearish_arrow_orange_184x221.pngEURO DOWN


bullish_arrow_blue_184x221.pngSPREAD BUND-BTP UP


bullish_arrow_blue_184x221.pngVOLATILITY UP


Per saperne di più

 

Webinar - Elezioni italiane 

Tra aspettative e opportunità con Stefano Gianti

27.02.2018 - 18:00 (CET)

A pochi giorni dalle elezioni politiche di domenica 4 marzo, andiamo ad esaminare quali sono le possibili sinergie e rivalità tra le varie coalizioni e partiti, dando particolare risalto agli scenari di investimento a seguito dei diversi possibili esiti delle Elezioni Politiche in Italia. Partecipa al webinar per essere in grado di rimanere aggiornato e prendere le migliori decisioni di investimento possibili.

PROGRAMMA:
- Analisi dei candidati
- I partiti e le coalizioni
- Quali sono le aspettative?
- Scenari possibili a seguito dell'esito elettorale

Relatore: Stefano GIANTI, Education Manager

 

Sondaggi

Questo grafico mostra l’andamento degli ultimi sondaggi relativamente alle intenzioni di voto dell’elettorato italiano.

 

 

 
Movimento 5 Stelle

Movimento 5 Stelle: non più anti-Europa come un tempo
Nonostante il deludente risultato delle amministrative di giugno, le polemiche per il governo della città di Roma, il consenso per M5S rimane alto. L’approvazione della nuova legge elettorale però non favorisce affatto questo partito, che dovrà dimostrarsi molto valido anche a raccogliere voti sul territorio e non soltanto dall’attività sul web.

L’impatto sui mercati
A seguito della maggiore coesione europea emersa negli ultimi anni e dell’esito delle elezioni in altre Paesi europei, il Movimento ha cambiato i propri toni, anche a seguito dell’esito delle elezioni amministrative di giugno 2017. L’impatto sui mercati sarebbe più che altro legato all’incertezza per via delle (quasi) impossibili alleanze che il Partito potrà portare avanti per avvicinarsi alla soglia del 40% e anche dall’inesperienza del Movimento stesso, soprattutto in ambito europeo.

Potenziale rischio per gli investitori
Una maggiore incertezza è legata più che altro alla posizione storicamente euroscettica del movimento, anche se una forte retromarcia è stata fatta sulla posizione contro la valuta unica. Un deprezzamento dell’Euro, accompagnata ad un aumento dei rendimenti dei titoli di Stato, è la soluzione più probabile in caso di vittoria di M5S.

bearish_184x221.png
EURO DOWN

bullish_184x221.png
SPREAD BUND-BTP UP

bullish_184x221.png
VOLATILITY UP

 
Coalizione Centro-Sinistra

Matteo RENZI, segretario del Partito Democratico
Dopo le dimissioni del dicembre 2016, a seguito della “sconfitta personale” per l’esito del referendum costituzionale, l’ex Primo Ministro ci riprova. Il suo precedente Governo è durato 1000 giorni, dove sicuramente la situazione italiana è migliorata, ma forse non a sufficienza. Paolo Gentiloni, attualmente a capo del Governo, ha ottenuto recentemente molti consensi e il suo ruolo rimane chiave all’interno del Partito. Lo stesso Gentiloni ha escluso qualsiasi possibile alleanza per formare una coalizione con il centro-destra dopo le prossime elezioni. Anche grazie al suo operato, le stime sulla crescita dell’Italia redatte dal Fondo Monetario Internazionale sono salite all’1.6% per il 2018 (dallo 0.7% precedente).

L’impatto sui mercati
La riconferma del PD porterebbe una maggiore continuità sulla scena politica italiana, ma rimane il problema della maggioranza. Inoltre, lo stesso partito ha perso consensi negli ultimi anni, quindi l’ottimismo sui mercati ci sarà solo se il PD dovesse confermarsi come primo partito e con un forte miglioramento dei consensi rispetto all’inizio della campagna elettorale.

Potenziale rischio per gli investitori
L’incertezza rimane ad oggi una delle situazioni più probabili anche dopo le elezioni, potrebbe rimanere poi un Governo ad interim senza maggioranza, come parte della storia della Repubblica Italiana insegna. La differenza la farà comunque la ripartizione dei seggi. Il dualismo Renzi-Gentiloni potrebbe essere pericoloso per il partito stesso. Alla lista del centro-sinistra si aggiungono: “Più Europa” di Emma Bonino, “Civica Popolare” di Beatrice Lorenzin e “Insieme” (Verdi e Socialisti).

A nostro avviso, la continuità di Governo renderebbe i mercati meno nervosi e, a seguito della forte apertura europea della coalizione, un Euro più forte.

bullish_184x221.png
EURO UP

bearish_184x221.png
SPREAD BUND-BTP UP

stable_arrow3_gray_184x221.png
VOLATILITY STABLE

 
Coalizione Centro-Destra

Il centro-destra: Forza Italia & Lega
Gli equilibri tra i due maggiori partiti della Destra italiana sono cambiati parecchio negli ultimi 12 mesi, in particolare Forza Italia ha recuperato terreno, con una maggiore disponibilità al dialogo con il PD per un nuovo possibile Governo di larghe intese (ipotesi che però Gentiloni del PD nega). La coalizione di centro-destra è molto più larga e comprende anche “Fratelli d’Italia” (con Giorgia Meloni) e “Noi con l’Italia-Udc”, lista cristiano-democratica (con Raffaele Fitto e Lorenzo Cesa).

L’impatto sui mercati
A meno di clamorose sorprese (si sfiora l’impossibile), nessuno dei due partiti otterrà il più alto numero dei consensi, ma la coalizione è favorita per ottenere un alto numero di preferenze.

Potenziale rischio per gli investitori
I mercati non dimenticano ovviamente la crisi del Governo-Berlusconi del novembre 2011, quando il rendimento sul titolo di Stato a 2 anni in Italia superò il 9%. Forza Italia non si è mai dimostrata abile a trovare un’alternativa allo stesso Silvio Berlusconi. La Lega dopo la sconfitta in Europa dei movimenti anti-europeisti ha cambiato tono, ma la politica contro l’immigrazione rimane il suo punto cardine.

bearish_184x221.png
EURO DOWN

bullish_184x221.png
SPREAD BUND-BTP UP

bullish_184x221.png
VOLATILITY UP

 

Sfrutta le elezioni italiane

Fai trading
su azioni e obbligazioni

Operi sulla più grande piattaforma online del mercato svizzero: oltre 2,5 milioni di prodotti.

 

Aprire un conto Trading

Provare la demo

Fai trading
su Forex e CFD

La gamma completa di valute e CFD accessibili dalle nostre piattaforme online pluripremiate è ideale per il trading sul breve termine.


Aprire un conto Forex

Provare la demo

 
Live chat